Musa amata
di Riccardo Ferrara

Navigando nei suoi occhi
come foglia controvento,
riflessione di due specchi
che si alternano al contempo.

Vita calda e spensierata
tra le note in sottofondo,
l’ho scoperta, musa amata
qual sirena col suo canto.

Penetrante trasparenza
come goccia nel destino,
fa cornice alla cadenza
dell’ardente suo sospiro.

Col desio d’aver accanto
la sua pelle delicata,
mi rimane per rimpianto
non averla mai scordata.

Riccardo Ferrara