La bellezza della morte

Però morire deve essere
una grande avventura
ed io ho paura,
ma quando accadrà
l’affronterò con disinvoltura
e con coraggio lascerò i vivi
che poi mi mancheranno.

Io morirò come tutti gli esseri umani
e un po’ triste sarò
perchè i miei amici più non rivedrò
ma quelli andati incontrerò
e da una parte mi dispiace
perchè mai più rivedrò la mia ragazza
lei senza di me diventerà pazza.

Io mancherò a lei e anche a mio figlio
che in casa porta sempre scompiglio
anche se è un bravo bambino
ed io dall’alto lo osserverò e
vicino gli sarò
e qualche volta di nascosto piangerò.
A volte sarò triste e  a volte un po’ felice
rivedrò mio padre e mia madre
un caro amico ritroverò
vedrò se esiste il paradiso
oppure no.

Qualcuno troverò, voglio scoprire
se di la c’è qualcosa,
ma per adesso io vivrò
e resisterò fino alla fine
a mio figlio e mia moglie bene vorrò
lavorerò e me ne occuperò
fino a che le forze avrò,
perchè tutto il resto del mondo non conta
e per sempre li amerò.

Giancarlo Grassano