Infinito Amore

Ma quanto ti vorrei,

qui con me ora non sei.

Lassù sei in volo nel sogno di ricerca

verso un lontano continente ove promessa ti porta.

Vorrei avere gli occhi di un bambino
che vede il mondo leggero e colorato come ali di farfalla.

Vorrei avere le ali di un gabbiano per volare,
sospesa sugli abissi e poi anfratti di scogliera sfiorare.

Vorrei esser la spuma ed il solco di una nave
nelle riflesse vie del tuo mare.

Fra tempeste o sicuri porti,
nel tuo sorriso trovar l’approdo,
o nel volto inumidito di un addio.

Anche quando quassù
ogni istante pare abbia pace,
vorrei dentro estasi costanti
come baci tra le labbra degli amanti.

Vorrei avere il gusto,
ed il gentile odore,
di Te e del tuo infinito amore.

Angelo D.