Depresso

Sembrava inchiostro nelle vene,quel nero che fa star male

Inconcludente, buio appassito

Quel sentimentalismo sporco che affligge il mio essere

Ripugnante tenero forse troppo

Solitudine silenziosa senza finalità apparenti

Senza un minimo sforzo,un instabilità costante

un diverbio irrequieto trà l’esser vivo e l’esser morto

Federico Nardiello