C’era una volta…

Ricordi, caro fratello,
com’era bello il Carosello?
Si giocava col pallone,
giù in strada un partitone!

Fra le mosche e la cacca,
compravamo latte di vacca:
50 lire per una bottiglia,
era caldo, che meraviglia!

Prima i compiti, poi giocare,
in casa sempre aiutare;
poche moine, qualche ceffone,
ogni tanto un regalone!

Per i ragazzi, il “militare”,
per le ragazze, il cucinare;
c’era il piacere di desiderare,
si poteva anche sognare!

Oggi tutto è scontato e provato,
l’antico, viene cancellato;
è morta l’educazione,
resta soltanto la regressione!

Pullara Calogero