Angeli a Bressanone
di Paolo Zanasi

Nel frastuono quotidiano
la sua voce è un sussurro,
c’è bisogno di silenzio.
E’ pieno di luce, non è offuscato
da polvere: uno sfolgorio.

Tutti abbiamo nostalgia
di un angelo: allora intorno
tutto viene rischiarato,
cresce la gioia, i suoni riecheggiano
a formare un’armonia.

Paolo Zanasi