A mia madre


Sei come la valtellina.

I raggi del sole ti pervadono e tu rifletti dove i tuoi occhi…

Sei scintille di un oro sconosciuto, Sei argento, terra, a volte pane, ma nulla ch’io possa dire.

Un frutto del Signore, il tuo spirito.

 

 

ajmona corrado